604750_sFasana - piccolo posto di pescatori che ancora oggi respira con il suo fascino. Seduti sulle teraze dei ristoranti situati sulla riva potete godervi il panorama dell’arcipelago delle isole Brioni che è un parco nazionale, naturalistico e con molti resti della cultura e valori storici.

Fasana per la sua posizione geografica, vicinanza del mare e dei campi per la coltivazione di piante mediteranee è stata sempre trattata come centro della civiltà e come colonia romana di Pola.

Fasana comprende pure a sud la baia Runci, a nord Peroj e all’interno campi con uliveti e vigne. Nel periodo romano Fasana aveva un importante posizione sulla costa istriana grazie alla produzione di oglio d’oliva. Grazie alla protezione del porticiolo romano, alla vicinanza del mare e alla possibilità di pescare e di attraccare le navi commerciali romane, Fasana è diventato un posto ideale per vivere, lavorare e per la villeggiatura.

Grazie alla buona posizione, alla terra rossa e al posto soleggiato sul teritorio di Fasana cresce la più comune vite, vite di Malvasia istriana. Questa è una delle più antiche vite autoctone che si è allargata in tutta l’Istria e oggi è sinonimo sia per il vino fasanese come quelo istriano.

La riva fasanese ricorda molti statisti, politici e noti personaggi del modno culturale e sportivo, della moda, jet set. Attraverso Fasana sono passati l’imperatore Franceso Giusseppe I., James Joyce, Thomas Mann, Douglas Fairbanks, Gulielmo Marconi, Josip Broz Tito, Nehru, Naser, Indira Ghandi, Ho-Ši-Min, Henry Kissinger, la regina Elisabetta II., Sophia Loren, Elizabeth Taylor, Richard Burton, Mario del Monaco, Naomi Cmpbell, Placido Domingo…

Fasana ancor’oggi e rimasta un piccolo posto con grande tradizione peschereccia. La loro esperienza peschereccia e il loro sapere hanno deciso di dividerlo agli interessati attraverso la piccola Accademia delle sardele e con questo la sardela è diventata il simbolo delle feste fasanesi durante la stagione turistica. Oltre che a ricevere la diploma dell’Accademia questo stesso pescie azzuro lo potete assagiare preparato in tantissimi modi passeggiano per la Strada delle sardele.

Gli avvenimenti di Fasana, come posto di pescatori è più vivo nel porto sulla riva, dove fra le barche e le reti si sviluppa e nascono storie sulle capacita dei pescatori e sulla loro fortuna. La passeggiata fino al piccolo museo dei pescatori, alla pescheria, lo sguardo verso Brioni, dal passaggio fasanese e da una terazza di qualche ristorante o una sosta su una panchina vicino al mare rende Fasana una cittadella da fiaba e da cartolina.

Galleria: